Chi siamo

La Scuola di Cultura Cattolica di Bassano del Grappa nacque nell'anno 1981, naturale estensione dell'associazione "Il Comune dei Giovani", da parte dei "cittadini" ormai divenuti adulti.
Leggi articolo

L'attività

La " Scuola di Cultura Cattolica di Bassano del Grappa " è nata ad opera degli ex cittadini del Comune dei Giovani a seguito della riconosciuta necessità di promuovere la crescita integrale della persona...
Leggi articolo

Il Premio

La Scuola di Cultura Cattolica di Bassano del Grappa, nata nel solco dello spirito apostolico di don Didimo Mantiero, ha cercato, con un Premio annuale, di indicare a credenti e meno credenti alcune personalità...
Leggi articolo

Il perché di un impegno

Ci ha spinto ad istituire la Scuola di Cultura Cattolica la necessità di promuovere la crescita integrale della persona umana. Ciò significa aprire alle nuove generazioni orizzonti di cultura e di verità,...
Leggi articolo


“Sono felice che la Scuola di Cultura Cattolica abbia deciso di premiare un filosofo”. Il Sindaco di Bassano Riccardo Poletto ha accolto così, questa mattina in Municipio, il filosofo Rémi Brague, che stasera riceverà il 35° Premio Internazionale Cultura Cattolica. “Da insegnante – ha proseguito Poletto – credo che ci sia il rischio di perdere di vista una cultura che si interroga sui significati e sul senso della vita, su ciò che apparentemente non serve e che non ha una immediata funzionalità”.

Il prof. Brague, dopo aver ringraziato per l’accoglienza, ha raccolto lo spunto del primo cittadino, confermando che “questo è esattamente quello che sanno fare i filosofi: interrogarsi sul significato e sul senso delle cose”. Il premiato si è poi soffermato sul tema della riscoperta dei valori fondamentali della nostra civiltà: “quando si parla di valori – ha commentato – si suppone che siamo noi che conferiamo il valore, invece una cosa buona ha un valore in sé”. Per uscire da questo equivoco, ha aggiunto, “sarebbe più corretto parlare di beni”.

Quale può essere il ruolo della cultura cattolica nel contesto odierno? Secondo Brague il ruolo della cultura cattolica è “salvare la cultura in genere”, come hanno fatto i monaci nel Medioevo, quando copiando i manuali e conservandoli nelle biblioteche delle loro abbazie hanno preservato secoli di cultura non solo cristiana. Il compito dei cattolici, ha concluso Brague, “potrebbe essere quello di salvaguardare e valorizzare la cultura umana”.

Significativa è anche la dedica che il premiato ha lasciato nel libro degli ospiti illustri della città: “I filosofi sanno che non sanno. Per questo è un dovere imparare a insegnare, senza vergogna, la verità, anche quando non piace il vero a tutti (la veritas redarguens di Agostino, Confessioni, X). Con carissimi ricordi a Bassano e al Veneto”.

Elenco dei premiati

1983 - Prof. Gianfranco Morra

sociologo - Università di Bologna

1984 - Prof. Adriano Bausola

filosofo - Università Cattolica

1985 - Sen. Prof. Augusto del Noce

filosofo - Università di Roma

1986 - Sen. Prof. Adriano Bompiani

scienziato - Università Cattolica

1987 - Prof. Sergio Cotta

giurista - Università di Roma